finanza utile
Finanza utile
venerdì 17 agosto 18 - 21:15






Fondi pensione: volano i rendimenti. Ecco dove conviene investire

Anno positivo per tutte le tipologie di forme pensionistiche complementari che registrano in media rendimenti compresi fra l'8 e il 9%, beneficiando dell'andamento positivo dei mercati finanziari.

I dati arrivano dalla Covip che rileva come il risultato è stato dell'8,2% per i fondi negoziali, dell'8,9% per i prodotti PIP unit linked di ramo III e del 9,1% per i fondi aperti.

Le gestioni separate di ramo I dei PIP hanno guadagnato il 3,8 %.

I comparti azionari e bilanciati hanno reso rispettivamente: 11,4% e 9,2% nei fondi negoziali; 10,8% e 10% nei fondi aperti; 10,8 e 7,4% nelle stesse linee dei PIP.

Nelle forme pensionistiche con prevalenza di investimenti obbligazionari le relative linee hanno reso rispettivamente: 8,1% per i comparti obbligazionari misti e 3% per quelli puri, nei fondi pensione negoziali; 8% e 6,4%, rispettivamente, nei fondi pensione aperti.

I comparti obbligazionari dei PIP hanno fatto registrare rendimenti pari al 5,3%. I comparti garantiti hanno reso il 7,7% nei fondi pensione negoziali e il 6,6% nei fondi pensione aperti.

Le gestioni separate dei PIP, nelle quali le attività sono contabilizzate al costo storico con evidenza delle eventuali plusvalenze e minusvalenze soltanto al momento dell'effettivo realizzo, hanno realizzato il 3,8%.

I NUMERI

Alla fine del 2012 i lavoratori iscritti alla previdenza complementare sono oltre 5 milioni 800 mila: l'incremento delle iscrizioni è stato pari al 5,3%, concentrato soprattutto nei piani individuali pensionistici (PIP).

A fronte di 442.000 nuove adesioni sono usciti dal sistema circa 150.000 iscritti prevalentemente per riscatti e prestazioni pensionistiche in conto capitale. Le anticipazioni hanno interessato oltre 90.000 aderenti, conun notevole incremento rispetto all'anno precedente.

Resta prevalente il ricorso alle anticipazioni per esigenze diverse da quelle per spese sanitarie e acquisto o ristrutturazione della casa.

Il tasso di adesione complessivo dei lavoratori dipendenti pubblici e privati e di quelli autonomi è del 25,5%, un quarto del totale degli occupati.

LEGGI ANCHE>>>>>

10 / 06 / 2013


Pagina aggiornata il

 



TASI, TARI E IMU. ALIQUOTE E SCADENZE. CHI DEVE PAGARE

Casa: Tasi e Tari, sarà un salasso. Aliquote e detrazioni. Ecco dove si pagherà di più

Tasi-Imu è caos. Aliquote, scadenze e calcolo. Ipotesi slittamento

PENSIONI




      Come aprire un B&B. Leggi, costi, requisiti e consigli

      TIM E VODAFONE. DIVENTANO A PAGAMENTO I SERVIZI DI AVVISO DI CHIAMATA. ECCO COME DISATTIVARLO


      Pagamenti e prelievi all'estero. Come risparmiare. Costi e consigli

      RENDITE FINANZIARIE. ALIQUOTA AL 26%. ECCO COME EVITARLA


      COME RICHIEDERE L'ESTRATTO CONTO CONTRIBUTI PENSIONE

      COME CHIEDERE LA MATERNITA'. GUIDA E CASI PARTICOLARI

      COME USARE I BUONI LAVORO. LA GUIDA

      COME RISCATTARE I CONTRIBUTI DA LAVORO SVOLTO ALL'ESTERO

      COME REGISTRARE IL CONTRATTO DI AFFITTO. GUIDA COMPILAZIONE MODELLO RLI



      BONUS FAMIGLIA. REQUISITI. COME FARE DOMANDA


      Taglio Irap: quanto risparmiano le varie categorie. Le nuove aliquote


      Pensione: accredito contributi maternità. Requisiti. Come fare domanda


      Auto: cambio gomme. Chi lascia quelle invernali rischia multe e sequestro






      Privacy
      www.finanzautile.org di Riccardo Capannelli - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -