finanza utile
Finanza utile
domenica 26 ottobre 14 - 08:29


  Home Page |
Email






Pensioni: l’assegno sociale. Ecco come funziona e a quanto ammonta

L’assegno sociale è una prestazione di assistenza sociale erogata dall’INPS a coloro che hanno almeno 65 anni di età e non arrivano a totalizzare un reddito annuo di 5.349,89 €. Il sostegno è erogato a cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari.

L’importo dell’assegno sociale per l’anno 2010 è stato ritoccato dall’INPS a 411,53 euro.

COME FUNZIONA

Un cittadino italiano, o equiparato, può fare domanda di assegno sociale quando non percepisce alcun reddito o ne percepisce uno inferiore all'importo corrente dell'assegno sociale,ha raggiunto i 65 anni di età e risiede abitualmente in Italia.

Sono equiparati ai cittadini italiani: gli abitanti di San Marino, i rifugiati politici, i cittadini di uno
Stato dell'Unione europea residenti in Italia e i cittadini extracomunitari in possesso di carta di soggiorno. Laresidenza abituale in Italia è un requisito fondamentale tanto che, se il titolare di assegno sociale trasferisce all'estero la propria residenza, ne perde il diritto. L'assegno sociale è una prestazione che non spetta ai superstiti.

Attenzione: hanno diritto all’assegno sociale soltanto i cittadini extracomunitari titolari di carta di soggiorno.

I REDDITI

Redditi considerati ai fini della determinazione del diritto all'assegno sociale:

• i redditi soggetti all'Irpef al netto dell'imposizione fiscale e contributiva (stipendi, pensioni, redditi di terreni e fabbricati, redditi da impresa e da lavoro autonomo, assegno di mantenimento pagato al coniuge separato o divorziato ecc.);
• i redditi esenti da imposta (prestazioni assistenziali in denaro pagate con carattere di continuità dallo Stato o da altri enti pubblici o da stati esteri, sussidi corrisposti dallo stato o da altri enti pubblici a titolo assistenziale, prestazioni aventi natura risarcitoria pagate dallo stato italiano o da stati esteri);
• le pensioni ed assegni pagati dal Ministero dell'Interno ai ciechi civili, invalidi civili e sordomuti;
• le pensioni di guerra;
• le rendite vitalizie pagate dall'Inail
• le pensioni privilegiate ordinarie "tabellari" per infermità contratte durante il servizio militare di leva
• i redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta (vincite derivanti dalla sorte, da giochi di abilità, da concorsi a premi, da pronostici e da scommesse, corrisposte dallo Stato, da persone giuridiche pubbliche e private)
• i redditi soggetti a imposta sostitutiva (interessi postali e bancari, interessi dei BOT, CCT e di ogni altro titolo di stato, interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da banche e società per azioni, interessi delle obbligazioni e degli altri titoli compresi i titoli emessi da enti pubblici economici trasformati per legge in società per azioni);
• gli assegni alimentari corrisposti a norma del codice civile;
• l'assegno sociale di cui è titolare il coniuge del richiedente;

Redditi non considerati ai fini della determinazione del diritto all'assegno sociale:

• i trattamenti di fine rapporto e loro eventuali anticipazioni;
• le competenze arretrate soggette a tassazione separata;
• il proprio assegno sociale;
• la casa di proprietà in cui si abita;
• la pensione liquidata, secondo il sistema contributivo, per un importo pari ad 1/3 della pensione stessa e comunque non oltre 1/3 dell'assegno sociale;
• i trattamenti di famiglia;
• le indennità di accompagnamento di ogni tipo, gli assegni per l'assistenza personale continuativa erogati dall'Inail nei casi di invalidità permanente assoluta, gli assegni per l'assistenza personalee continuativa pagati dall'Inps ai pensionati per inabilità;
• l'indennità di comunicazione per i sordomuti;
• l'assegno vitalizio pagato agli ex combattenti della guerra 1915-1918 e precedenti.

LA DOMANDA
La domanda di assegno sociale va compilata su un modulo disponibile presso gli uffici dell’Inps, sul sito inps.it e presso gli Enti di Patronato.

LA TABELLA 2010

Ecco la nuova tabella dei redditi per il 2010 (L’importo annuale è calcolato sulla base di tredici mensilità)

Richiedente - 5.349,89 € annui - 411,53 € mensili
1 familiare - 8.024,585 € annui - 617,28 € mensili
2 familiari - 10.699,78 € annuali - 823,06 € mensili
3 familiari - 13.374,475 € annuali - 1.028,806 € mensili
4 familiari - 16.049,67 € annuali - 1.234,59 € mensili
2 o più minori di 14 anni - 10.699,78 € annuali - 823,06 € mensili
2 o piùminori di 14 anni e un familiare - 13.374,475 € annuali - 1.028,806 € mensili

Fonte: Inps

13 / 10 / 2010



Ultimi aggiornamenti

Scrivi il tuo commento sulla pagina
'Pensioni: l’assegno sociale. Ecco come funziona e a quanto ammonta '


Il tuo nome (facoltativo)

Contatti

Per contattare la redazione del sito Finanzautile scrivere all'indirizzo email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it

 

OFFERTE LAVORO E CONCORSI










Come aprire un B&B. Leggi, costi, requisiti e consigli

TIM E VODAFONE. DIVENTANO A PAGAMENTO I SERVIZI DI AVVISO DI CHIAMATA. ECCO COME DISATTIVARLO


Pagamenti e prelievi all'estero. Come risparmiare. Costi e consigli

RENDITE FINANZIARIE. ALIQUOTA AL 26%. ECCO COME EVITARLA


COME RICHIEDERE L'ESTRATTO CONTO CONTRIBUTI PENSIONE

COME CHIEDERE LA MATERNITA'. GUIDA E CASI PARTICOLARI

COME USARE I BUONI LAVORO. LA GUIDA

COME RISCATTARE I CONTRIBUTI DA LAVORO SVOLTO ALL'ESTERO

COME REGISTRARE IL CONTRATTO DI AFFITTO. GUIDA COMPILAZIONE MODELLO RLI



BONUS FAMIGLIA. REQUISITI. COME FARE DOMANDA


Taglio Irap: quanto risparmiano le varie categorie. Le nuove aliquote


Pensione: accredito contributi maternità. Requisiti. Come fare domanda


Auto: cambio gomme. Chi lascia quelle invernali rischia multe e sequestro





SUSSIDI E SOSTEGNO AL REDDITO


TUTTE LE NOVITA' SUL MONDO DELLE PENSIONI



     
    www.finanzautile.org di Riccardo Capannelli - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -