finanza utile
Finanza utile
mercoledì 16 aprile 14 - 09:31


   | OFFERTE DI LAVORO |  | REDDITOMETRO | CARTELLE EQUITALIA | INCENTIVI IMPRESE-LAVORO Nigiara
  Home | FEED RSS | PENSIONI: NOVITA' 2014 | SPESOMETRO: LA GUIDA | RC PROFESSIONALE: GUIDA Archivio | Email | Finanzautile
Economia
Titoli di Stato
Pensioni
POLITICA
FISCO E TASSE





Cerca nel sito





Pensioni: le novità della finestra mobile che scatta dal 2011. Ecco cosa cambia


Dal primo gennaio 2011 scatta la cosiddetta 'finestra mobile': secondo la nuova circolare dell’Inps, i lavoratori dipendenti andranno in pensione dopo un anno dalla maturazione dei requisiti anagrafici e contributivi e i lavoratori autonomi dopo 18 mesi.

Ecco le istruzioni sulle nuove norme in materia pensionistica introdotte dalla manovra approvata lo scorso 30 luglio

La nuova disciplina si applica a decorrere dall'anno 2011:

1) ai soggetti che maturano “il diritto all'accesso al pensionamento di vecchiaia a 65 anni per gli uomini e a 60 anni per le lavoratrici del settore privato ovvero all'età di cui all'articolo 22-ter, comma 1, del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78 convertito con modificazioni con legge 3 agosto 2009, n. 102, e successive modificazioni e integrazioni per le lavoratrici del pubblico impiego” (art. 12, comma 1);

2) “ai soggetti che maturano i previsti requisiti a decorrere dal 1° gennaio 2011 per l'accesso al pensionamento ai sensi dell'articolo 1, comma 6 della legge 23 agosto 2004, n. 243, e successive modificazioni e integrazioni, con eta' inferiori a quelle indicate al comma 1 (art. 12, comma 2)”.

3) ai soggetti che maturano il diritto all’accesso al pensionamento di vecchiaia con le età previste dagli specifici ordinamenti.

Attenzione: le nuove decorrenze si applicano esclusivamente a coloro che raggiungono i requisiti anagrafici e contributivi per l’accesso a pensione a partire dal 1° gennaio 2011, mentre non sono applicabili ai lavoratori che abbiano maturato i predetti requisiti entro il 31 dicembre 2010, anche se a tale data non siano ancora aperte le “finestre di accesso” al pensionamento previste dalle leggi n. 243/2004 e n. 247/2007.

I DESTINATARI DELLA NUOVA DISCIPLINA

a) i lavoratori e le lavoratrici del “settore privato” che maturano il diritto all’accesso alla pensione di vecchiaia a 65 anni, per gli uomini, o a 60 anni per le donne, ovvero che maturano i previsti requisiti per l’accesso al pensionamento con età inferiori ai sensi dell’allegato art. 1, comma 6, della legge n. 243/2004

b) I lavoratori del “settore pubblico” che maturano il diritto all’accesso al pensionamento con i medesimi requisiti esposti nel precedente punto a).

c) Le lavoratrici iscritte alle forme esclusive dell'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti (destinatarie della disciplina in materia di elevazione dell’età pensionabile di cui all’art. 22-ter, comma 1, del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78).

d) I lavoratori e le lavoratrici iscritti all’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, e a fondi sostitutivi, esclusivi ed esonerativi, che maturano il diritto al pensionamento secondo le regole generali vigenti nei propri ordinamenti.

(a titolo di esempio si richiamano le lavoratrici del “settore pubblico” che non siano destinatarie della disciplina in materia di elevazione dell’età pensionabile di cui all’art. 22-ter, comma 1, del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78 e gli iscritti ai fondi speciali le cui specifiche normative prevedono limiti di età, per l’accesso alla pensione di vecchiaia, differenti da quelli della generalità dei lavoratori dipendenti).

Fonte: circolare Inps

24 / 09 / 2010

Pagine correlate Pensioni

Pensioni: le novità della finestra mobile che scatta dal 2011. Ecco cosa cambia




Collegamenti esterni ( ultime news )


Contatti

Per contattare la redazione del sito Finanzautile scrivere all'indirizzo email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it

 

PENSIONI: REQUISITI E DOMANDE

ALTRE NOVITA'




Elezioni europee e comunali 2014. Come e quando si vota

BONUS RENZI 80 EURO. ECCO CHI LO PRENDE
RENDITE FINANZIARIE. DAL 1 LUGLIO ARRIVA IL SALASSO. ALIQUOTA AL 26%. ECCO COME EVITARLO

GUIDA DICHIARAZIONE DEI REDDITI


LE MISURE DEL GOVERNO RENZI
Aumento busta paga. Ecco chi avrà i benefici maggiori. Tabella fasce reddito

- Piano casa: cedolare secca al 10%. Detrazioni sugli affitti. Tutte le misure

- Naspi: nuovo sussidio disoccupazione. Come funziona

- Lavoro: novità su contratti e cassa integrazione. Arriva l’assegno universale di disoccupazione

- Pensioni: contributo solidarietà sopra i 2.000 euro. Ecco chi paga




SUSSIDI E SOSTEGNO AL REDDITO


TUTTE LE NOVITA' SUL MONDO DELLE PENSIONI



      portale di Riccardo Capannelli (FUT) pagina pubblicata in 1 secondi
    Note Legali: questo sito web è di proprietà di Riccardo Capannelli a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -
    dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
    Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
    Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.