finanza utile
Finanza utile
martedì 17 ottobre 17 - 03:30








Risparmio: la guida anti crisi

In questa situazione di alta volatilità dei mercati è molto difficile, per i piccoli risparmiatori prendere le decisione sui propri investimenti, che siano su azioni oppure su obbligazioni.

La regola principale che tutti gli analisti diffondono è quella di “essere tranquilli senza farsi prendere dal panico”. E’ necessario fermarsi a riflettere su tutte le possibilità a disposizione cercando di traghettarsi fuori dalla crisi con i minori danni possibili e magari senza dire addio ai priori a qualche piccolo guadagno.

Dobbiamo quindi evitare le corse agli sportelli, per svuotare i conti correnti.

E’ bene ricordare che i conti correnti italiani, anche quelli aperti online, sono tutelati fino ad un importo di 103.291,38 euro per depositario (per i c/c co-intestati si sale quindi a oltre 206.500 euro).
LE REGOLE D'ORO

In ogni caso, per chi vuole investire, le parole d'ordine, valide in ogni caso ma soprattutto in periodi difficili come questi, sono diversificare e dilazionare: ovvero acquistare molti prodotti diversi in tempi diversi, in modo da ridurre al minimo il rischio complessivo che pesa sul portafoglio.

BOT E BTP
Per gli esperti, chi non ha ancora acquistato debito italiano, può approfittare del favorevole momento di mercato per investire sia a lungo che a breve termine. Complice la crisi dell'Italia, i rendimenti possono, infatti arrivare fino al 6% (al netto delle tasse).

E’ bene però ricordare che investire significa rischiare il proprio capitale, dunque anche se gli esperti ricordano che in Italia non si ripeterà quello che è successo in Grecia, Irlanda e Portogallo, perché la ricchezza dei privati è in grado di assorbire il debito pubblico dello Stato, è necessario calcolare bene i rischi.

Discorso inverso per chi ha già comprato sia Bot che Btp: in questo caso, in base al proprio livello di rischio e di necessità economiche, è preferibile mantenere i nervi saldi e lasciare stabile il portafoglio. Per gli esperti la debolezza è legata solo a una fase speculativa e dunque si dovrebbe evitare la vendita, perché si incasserebbe solo una minusvalenza.

ESSERE LIQUIDI

Chiudere ogni investimento e mettere tutto sotto il materasso è la tentazione di molte persone in questo momento. Ma la liquidità è un rifugio, non un investimento.

E' quindi preferibile aumentare la propria liquidità, scegliendo di disinvestire le attività con minori perdite, e puntare su pronti contro termine (meglio su titoli di Stato), sui 'vecchi' buoni fruttiferi postali, oppure sui conti correnti ad alto rendimento.

Sul mercato di offerte di conto correnti con tassi elevati ne troviamo moltissimi. Questo perché le banche negli ultimi periodi hanno problemi a reperire liquidità sul mercato e puntano a “incassare soldi” dai risparmiatori offrendo alti tassi.

Sul mercato troviamo offerte con interessi anticipati che vanno dal 4% al 3%.

Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Scrivi il tuo commento sulla pagina
'Risparmio: la guida anti crisi '


Il tuo nome (facoltativo)

Contatti

Per contattare la redazione del sito Finanzautile scrivere all'indirizzo email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it

 

Borse in crisi: come difendere i propri risparmi




RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO



 
www.finanzautile.org di Riccardo Capannelli - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -