finanza utile
Finanza utile
martedì 22 luglio 14 - 21:24


  Home Page | Network Nigiara
Email






Lavoro: boom di vendite per i voucher di lavoro. Ecco come funzionano

Prosegue il successo dei cosiddetti voucher di lavoro. Da metà settembre ad oggi sono stati infatti venduti circa un milione di buoni lavoro (i dati sono riferiti alla somma dei buoni lavoro da 10, 20 e 50 euro, resi equivalenti a quelli da 10 euro).

Lo rende noto l'Inps aggiungendo che, in poco più di un anno, cioè da quando il primo agosto 2008 è stato introdotto il nuovo prodotto, è stata superata la soglia dei tre milioni di voucher.

In valore assoluto si tratta di 30 milioni di euro emersi dal mercato del lavoro nero. Rispetto all'ultima rilevazione si può notare un aumento dell'80% su base mensile nell'utilizzo dei buoni lavoro.

Al primo posto, nella classifica delle regioni che maggiormente utilizzano questo strumento, troviamo il Veneto, con il 20% circa del totale (più di 605mila buoni); seguono l'Emilia Romagna, con quasi il 12% (350mila buoni), il Piemonte con quasi il 10%, la Toscana con quasi il 9% e il Friuli Venezia Giulia, con oltre il 7%.

Riguardo alla tipologia dei buoni utilizzati, quelli cartacei rappresentano la maggior parte, essendone stati venduti circa 2,5 milioni.

  • COME FUNZIONANO

Il buono lavoro costituisce una forma di pagamento comprensiva del contributo previdenziale e dell'assicurazione contro gli infortuni: serve a pagare in modo regolare e trasparente quelli che una volta si definivano 'lavoretti', dall'occasionale intervento in agricoltura al baby sittering, dalla sistemazione occasionale di parchi e giardini alle ripetizioni scolastiche.

I lavoratori interessati sono ormai più di 45mila, con una netta prevalenza maschile (73,2%) rispetto a quella femminile (26,8%).

Il datore di lavoro può acquistare i buoni lavoro nei tagli da 10, 20 e 50 euro. È possibile effettuare l'acquisto dei buoni telematici utilizzando l'apposita procedura sul sito internet www.inps.it oppure attraverso il numero gratuito Inps-Inail 803164.

Quelli cartacei invece, sono disponibili presso gli uffici provinciali Inps, dopo aver provveduto al pagamento del controvalore presso gli uffici postali. Ogni buono sarà rimborsato al lavoratore per 7,50 euro netti presso qualunque ufficio postale. La quota di 2,50 euro costituisce il contributo previdenziale e l'assicurazione Inail.

In caso di voucher telematici, essi saranno accreditati al lavoratore su una carta magnetica, che il lavoratore potrà utilizzare per riscuotere il corrispettivo presso gli uffici postali o attraverso gli sportelli bancomat.

13 / 11 / 2009

Ultimi aggiornamenti


Altre news

    Contatti

    Per contattare la redazione del sito Finanzautile scrivere all'indirizzo email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it

     

    PENSIONI: REQUISITI E DOMANDE

    COME CALCOLARE LA PROPRIA PENSIONE. GUIDA ED ESEMPI

    ALTRE NOVITA'




    DOMANDA DISOCCUPAZIONE MINIASPI

    MOBILITA': REQUISITI E DOMANDA

    DISOCCUPAZIONE LAVORATORI EDILIZIA

    PENSIONI: REQUISITI E TABELLE

    PENSIONI INVALIDITA' 2014

    AGEVOLAZIONI PER DISABILI

    SOCIAL CARD 2014

    PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEL REDDITO

    PRESTITI INPS (EX INPDAP)

    ASSEGNO SOCIALE

    OBBLIGO PNEUMATICI DA NEVE

    ASSICURAZIONE CASALINGHE

    ASSICURAZIONE RC AUTO: NOVITA'

    RISPARMIARE ENERGIA

    DETRAZIONI PER LA FAMIGLIA

    IMU: SANZIONI PAGAMENTO IN RITARDO

    LAVORO OFFERTE

    IL MONDO DELLA SCUOLA

    PREVISIONI METEO CARTINA

    INVESTIRE IN TITOLI DI STATO



    SUSSIDI E SOSTEGNO AL REDDITO


    TUTTE LE NOVITA' SUL MONDO DELLE PENSIONI



       
      www.finanzautile.org di Riccardo Capannelli - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -