finanza utile
Finanza utile
giovedì 24 aprile 14 - 21:30


   | OFFERTE DI LAVORO |  | REDDITOMETRO | CARTELLE EQUITALIA | INCENTIVI IMPRESE-LAVORO Nigiara
  Home | FEED RSS | PENSIONI: NOVITA' 2014 | SPESOMETRO: LA GUIDA | RC PROFESSIONALE: GUIDA Archivio | Email | Finanzautile
Economia
Titoli di Stato
Pensioni
POLITICA
FISCO E TASSE





Cerca nel sito





Mini Imu prima casa: i Comuni dove si paga. Come si calcola. Scadenza 24 gennaio

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale diventa ufficiale la scadenza del prossimo 24 gennaio quando moltissimi italiani dovranno pagare la mini-Imu sulla prima casa.

Ricordiamo che si dovranno recare alla cassa quei cittadini che risiedono in quei Comuni che hanno deliberato per l’anno 2013 aliquote superiori a quelle standard (4 per mille).

Certo, gli importi sono minimi, ma la platea dei contribuenti colpiti è molto ampia, circa 2.700 comuni. Il tutto si traduce in una platea di circa 10 milioni di famiglie.

COME SI CALCOLA

La prima cosa da fare è trovare la base imponibile: la rendita catastale (valore trascritto nell'atto notarile di compravendita) deve essere rivalutata del 5%.

Il valore si doverà moltiplicare per il coefficiente, che per le abitazioni è pari a 160. (Che chiameremo "A")

Adesso è necessario calcolare l'imposta relativa all'aliquota deliberata dal singolo Comune per il 2013: moltiplichiamo A per la relativa aliquota (esempio 6 per mille). Al valore che otteniamo dobbiamo sottrarre le detrazioni (200 euro fisse ede eventuali 50 euro per ogni figlio).

Il valore che otteniamo è l'imposta dovuta con l'aliquota effettiva deliberata dal Comune ( che chiameremo "B").

Ora dobbiamo calcolare l'aliquota standard (cioè l'imposta con aliquota del 4 per millle applicata nel 2012).

Il nostro valore catastale (A) va moltiplicato per 4 e diviso per mille. Al risultato dobbiamo sotrarre le detrazioni (200 euro + detrazioni figli). Il risultato è l'imposta calcolata con aliquota standard (che chiameremo "C").

A questo punto dobbiamo fare la differenza tra l'imposta con l'aliquota 2013 (B) e l'Imu con aliquota standar (C): la differenza la chiameremo (D).

CALCOLO FINALE: il decreto stabilisce che il contribuente deve pagare il 40% della differenza (D).

Il calcolo ci consegna l'importo che si dovrà pagare entro il 16 gennaio 2014.

LEGGI ANCHE>>>>>

01 / 12 / 2013

Pagine correlate Imu prima casa 16 gennaio

Mini Imu prima casa: i Comuni dove si paga. Come si calcola. Scadenza 24 gennaio





Contatti

Per contattare la redazione del sito Finanzautile scrivere all'indirizzo email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it

 



Tasi-Imu è caos. Aliquote, scadenze e calcolo. Ipotesi slittamento

PENSIONI




      Elezioni europee e comunali 2014. Come e quando si vota

      Bonus 80 euro Renzi: da maggio ma non per tutti. Ma si rischia un taglio della pensione

      NIENTE BONUS PER I DIPENDENTI PUBBLICI



      Auto: cambio gomme. Chi lascia quelle invernali rischia multe e sequestro RENDITE FINANZIARIE. DAL 1 LUGLIO ARRIVA IL SALASSO. ALIQUOTA AL 26%. ECCO COME EVITARLO

      GUIDA DICHIARAZIONE DEI REDDITI


      LE MISURE DEL GOVERNO RENZI
      Aumento busta paga. Ecco chi avrà i benefici maggiori. Tabella fasce reddito

      - Piano casa: cedolare secca al 10%. Detrazioni sugli affitti. Tutte le misure

      - Naspi: nuovo sussidio disoccupazione. Come funziona

      - Lavoro: novità su contratti e cassa integrazione. Arriva l’assegno universale di disoccupazione

      - Pensioni: contributo solidarietà sopra i 2.000 euro. Ecco chi paga




      SUSSIDI E SOSTEGNO AL REDDITO


      TUTTE LE NOVITA' SUL MONDO DELLE PENSIONI



          portale di Riccardo Capannelli (FUT) pagina pubblicata in 1 secondi
        Note Legali: questo sito web è di proprietà di Riccardo Capannelli a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email RICCARDOCAPANNELLI@libero.it -
        dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
        Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
        Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.